Dimissioni irrevocabili. Si conclude l’esperienza amministrativa del sindaco di Corato Massimo Mazzilli che ha consegnato le sue dimissioni da primo cittadino. Un “Omicidio Politico”, stando alla definizione di Mazzilli, quello perpetrato ai danni danni della città che a pochi mesi dalla scadenza naturale del mandato amministrativo si troverà ad essere commissariata. Mazzilli si è presentato in conferenza stampa insieme ad alcuni degli assessori che compongono la sua ultima giunta, motivando la scelta delle sue irrevocabili dimissioni. A determinare l’epilogo dell’esperienza amministrativa è stata la posizione di quei consiglieri che vollero e sostennero la candidatura di Mazzilli a sindaco nel 2014.

Come previsto dalla legge il sindaco rimarrà in carica per i prossimi venti giorni. Un arco di tempo utile per approvare alcuni provvedimenti da lasciare in eredità alle future amministrazioni.

Le opposizioni non esultano per queste dimissioni, nonostante richieste in più circostanze. Da più parti ci si chiede quali siano i reali motivi di tale frattura politica tra Noi con l’Italia, Forza Italia e il sindaco Mazzilli. Domande alle quali mai si è risposto chiaramente.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.