Finalmente il Foggia. La vittoria in rimonta con il Padova nell’infrasettimanale è stata il primo segnale di ripresa dopo 3 k.o. di fila, il successo sempre in rimonta su un campo difficilissimo come quello di Benevento con conseguente superamento della penalità in classifica rappresenta la vera svolta della stagione per la squadra di Grassadonia.

Il tecnico rossonero per la sfida ai sanniti si affida nuovamente alla coppia Galano-Mazzeo, Bucchi sceglie il terzetto Ricci, Coda, Improta.

Avvio di gara di marca campana: dopo il primo squillo di Viola, i padroni di casa si portano in vantaggio con un colpo di testa di Coda che raccoglie un cross di Ricci quando i minuti sul cronometro sono 7. Dopo l’inizio titubante con conseguente svantaggio il Foggia comuncia a giocare affacciandosi dalle parti di Puggioni con Zambelli che raccoglie in spaccata un cambio di gioco di Deli, palla ribattuta dalla difesa. E’ il preludio al gol del pari che arriva al minuto 24′ grazie ad una punizione del solito Kragl che si infila alle spalle dell’incolpevole Puggioni. Riquilibrato il punteggio il match scorre verso il finale di tempo senza grossi sussulti se non quello portato dal duro scontro a centrocampo da Busellato e Bandinelli, si va a riposo sull’1-1.

In apertura di ripresa arriva la svolta del match. Minuto 48′, piazzato di Kragl ribattuto dalla difesa sui piedi di Galano, cross del numero 18 per la testa di Camporese che trova il tempo giusto per battere Puggioni e portare il Foggia sull’1-2. Colpito dall’inaspettato svantaggio il Benevento si lancia alla ricerca del pari e lo sfiora con Nocerino il cui inserimento su servizio di Letizia non trova la porta. La pressione dei sanniti è costante, Bandinelli impegna Bizzarri dalla distanza, ma la frenesia gioca un brutto scherzo ai padroni di casa. All’ora di gioco, Deli ruba palla a centrocampo, scarica su Mazzeo che gli restituisce il pallone avviando una micidiale ripartenza conclusa poi da Galano per il colpo dell’1-3. Il doppio vantaggio è una botta durissima per i sanniti che provano a rientrare in partita con Coda: blocca Bizzarri. Dall’altra parte il Foggia è pericoloso in contropiede con Agnelli il cui tiro viene deviato in corner. Nella seconda parte della ripresa i rossoneri tengono bene il campo portando a casa il successo praticamente senza patemi, la traversa di Coda al 90′ non spaventa Galano e commpagni che conquistano 3 punti dal sapore di svolta.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.