Un’occasione tanto proficua quanto costruttiva di dialogo e confronto per approfondire il tema del bullismo e del cyberbullismo attraverso diverse angolature. Può essere inquadrato così il secondo appuntamento di “Un Caffè al Centro d’Ascolto”, la rassegna di carattere sociale e culturale promossa dalla Fondazione biscegliese DCL presieduta da Lucia Di Ceglie.

Lo spunto per affrontare questo argomento di stretta attualità è stato offerto dalla presentazione del libro “Io valgo di più”, tenutasi presso la Sala degli Specchi di Palazzi Tupputi alla presenza della giornalista Annamaria Minunno, autrice dell’opera assieme alla scrittrice Antonella Caprio e a Carla Spagnuolo, giudice presso il Tribunale dei minori di Bari. Per l’occasione la Fondazione DCL ha inteso coinvolgere le due scuole medie cittadine che, attraverso i dirigenti scolastici, i docenti referenti per il bullismo e alcuni alunni hanno affrontato il tema della prevenzione di tale fenomeno illustrando alcune interessanti iniziative, tra cui la realizzazione di significativi video musicali e non.

All’incontro, oltre all’assessore alla cultura Tonia Spina, è intervenuta anche la psicologa-psicoterapeuta e coordinatrice della comunità “Nonno Enzino” Rosalia Gentile che ha approfondito in special modo il fenomeno del cyberbullismo riportando alcuni dati statistici di una recente ricerca nazionale accompagnati dall’analisi delle conseguenze psicologiche sulle giovani vittime, della dimensione fragile del cyberbullo e degli strumenti che gli adulti possono adottare per aiutare gli uni e gli altri.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.