In principio fu il Locri, poi è toccato alla Nocerina adesso alla Turris. Tre squadre si sono alternate in 11 giornate in seconda posizione nel girone I del campionato di serie D, tre squadre hanno provato ad inisidiare la vetta, questa sì,  occupata costantemente da una squadra: il Bari di Cornacchini.

Che il cammino della squadra del capoluogo dovesse essere quasi autonomo rispetto alle avversarie era facilmente preventivabile e puntualmente sta accadendo. Sin dalla prima giornata Floriano e compagni hanno messo le cose in chiaro impadronendosi della vetta ed i numeri che dopo 11 giornate parlano di 23 gol fatti e 4 subiti (miglior attacco e miglior difesa del torneo), 8 vittorie, 3 pareggi e 0 sconfitte (unica nel girone ed in compagnia delle sole Matelica, Lecco e Sanremo in tutta la serie D) stanno li a certificare un domino che sarà difficilmente scalfibile indipiendentemente anche da un eventuale passo falso nella prossima trasferta di Gela.

Tutto decisamente più fluido nel girone H. Già 3 sono le squadre che si sono alternate in testa nel raggruppamento con protagoniste 8 squadre pugliesi: Team Altamura, Taranto e Picerno (attuale capolista) hanno occupato la vetta di un girone avvincente con tante squadre racchiuse nel giro di pochi punti. A separare i rossoblù di Giacomarro alla Fidelis Andria ottava a pari merito con Bitonto e Francavilla ci sono solo 8 lunghezze, nel mezzo squadre come Taranto, Team Altamura (con il nuovo tecnico Ciccio Cozza), la sorpesa Nardò e quell’Audace Cerignola che da favorita numero 1 per il salto di categoria non ha ancora provato l’ebbrezza del primo posto ma resta, probabilmente, visto il valore della rosa la squadra da battere.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.