Quattro gol subiti, miglior retroguardia d’Italia dalla serie A alla serie D. Un primato certo meno importante di quello in classifica a +6 dalla Turris ma allo stesso tempo un dato che esprime chiaramente su quali fondamenta il Bari stia costruendo una stagione che difficilmente non culminerà con l’immediato ritorno tra i professionsti.

La vittoria di Gela per 2-0 contro una squadra che prima dei 90′ del Presti aveva messo a segno gli stessi gol dei galletti (23 in 11 giornate) ha evidenziato ancora una volta la solidità difensiva di una squadra che si è ormai calata pienamente nella categoria e domenca al “San Nicola” contro la Nocerina avrà la possibilità di dare l’ennesima prova di superiorità a tutte le rivali, in primis la Turris. I corallini unica squadra fin qui a non aver subito gol dal Bari sembrerebbero l’unica rivale credibile per i biancorossi anche al netto dei 26 punti conquistati sul campo (solo 4 in meno di Floriano e compagni) divenuti poi 24 per via dei due punti di penalità.

Mentre nel girone I il Bari continua la sua marcia quasi senza intoppi nel girone H l’Audace Cerignola favorita numero 1 dei pronostici estivi dopo un inizio fatto di alti e bassi sembra aver trovato il definitivo slancio. La vittoria autoritaria di Altamura su  un campo difficile contro una squadra reduce da due risultati positivi e con un nuovo allenatore a dare entusiasmo può rappresentare la svolta per gli ofantini che avevano mostrato di soffrire determinate sfide come testimoniato dai k.o. di Bitonto prima e Fasano poi ma anche dal pari interno contro la Fidelis Andria. Ad Altamura il Cerignola non è scivolato ed ha conquistato 3 punti che valgono la seconda piazza in solitaria a sole 2 lunghezze dal Picerno capolista di un campionato sempre apertissimo e con le pugliesi protagoniste. Dal Nardò terzo a sorpresa passando per la coppia Bitonto-Fidelis Andria a braccetto in quarta e quinta posizione la Puglia è assoluta protagonista del girone ed anche squadre altalenanti come il Taranto (bloccato sul 2-2 dal Fasano nella ripetizione del derby fermato il 4 novembre per infortunio al direttore di gara), il Team Altamura, il Fasano ed il Gravina hanno tutte le carte in regola per recitare un ruolo di spicco.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.