Nuovo attentato incendiario a carico del Comandante dei carabinieri di Cerignola - TELEREGIONE
Connetti con il social

CERIGNOLA

Nuovo attentato incendiario a carico del Comandante dei carabinieri di Cerignola

Questa notte un nuovo attentato incendiario a carico di un uomo dell’arma. A finire nel mirino dei malviventi il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cerignola, Michele Massaro. La sua auto personale, una berlina parcheggiata in via Toppo le Ceneri, è stata data alle fiamme: l’incendio ha distrutto il vano motore e parte dell’abitacolo.

Questa notte un nuovo attentato incendiario a carico di un uomo dell’arma. A finire nel mirino dei malviventi il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cerignola, Michele Massaro. La sua auto personale, una berlina parcheggiata in via Toppo le Ceneri, è stata data alle fiamme: l’incendio ha distrutto il vano motore e parte dell’abitacolo.
Sul posto i Vigili del Fuoco hanno ritrovato tracce di liquido infiammabile che confermerebbe l’ipotesi di un atto doloso. Ora al vaglio degli inquirenti i filmati delle telecamere della zona.
Le ipotesi prese in considerazione sono di una attività più intensa e di controllo nel rione popolare San Samuele, ritenuto una delle piazze di spaccio più fiorenti della zona, e quindi una risposta sfrontata della criminalità cerignolana.

Questo è il terzo di una escalation di gesti criminali nei confronti degli uomini dell’arma. Negli scorsi giorni, infatti, è esplosa anche l’auto di un militare di Corato in servizio ad Andria a causa di un ordigno artigianale, che ha mandato in frantumi anche vetri e finestre dei balconi ai piani più bassi e altre cinque auto parcheggiate in via Loi. Esattamente un mese fa, a finire in fiamme è stata, sempre a Corato, la villetta di campagna di proprietà di un altro carabiniere, per fortuna disabitata nell’occasione, al confine tra Andria e Ruvo.
“Ci deve essere la più ferma condanna contro chi vuole intimorire le forze dell’ordine che, ogni giorno, con professionalità e dedizione operano a tutela della difesa e della sicurezza dei cittadini”, ha twittato il ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

Solidarietà anche dall’onorevole Marcello Gemmato che ha detto che, come spesso accade, “i servitori della Nazione vengono dissacrati da atti terroristici che non devono svilirne la dignità e l’operato. Grazie a loro che ogni giorno lavorano in condizioni precarie, vengono garantiti ordine e tutela delle nostre città. Sono certo che la magistratura e le forze dell’ordine faranno presto luce sull’accaduto e consegneranno alla giustizia i responsabili”.

Stessa speranza del sindaco di Andria Nicola Giorgino che assicura ai due carabinieri operanti nella sua città “tutto il sostegno e la collaborazione di sempre”

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - CERIGNOLA