I complimenti non portano punti in classifica e, di fatto, il Bisceglie solo i primi è riuscuto a prendersi nel turno di Santo Stefano contro la Cavese. Padroni di casa che alla prima occasione trovano il vantaggio: il fallo su Bettini è veniale, la realizzazione di Favasuli dal dischetto precisa. Sono trascorsi appena due minuti e per il Bisceglie la gara si mette in salita. Anche se poi, passato il momento di sbandamento (serie di conclusioni murate dalla difesa e uscita di Crispino a chiudere su Rosafio lacniato a rete), i nerazzurro stellati cominciano a collezionare occasioni buone per il pareggio. Sciupa di testa Longo sul secondo palo non trovando l’impatto giusto con il pallone, trova la respinta in angolo del portioere De Brasi questo rasoterra di De Sena servito da Toksic ed è ancora De Sena di testa, a non inquadrare lo specchio della porta.

La Cavese, ad inizio ripresa, cerca il gol della sicurezza ma trova prima il palo sulla botta di Migliorini poi un reattivo Crispino sul tentativo di Flores Hatley. La gara resta godibile e al tiro cross di Scalzone che attraversa l’arera piccola, risponde Rosafio con un rasoterra che si spegne di poco a lato. Il pareggio lo cerca il Bisceglie con la punizione insidiosa di Bottalico (De Brasi alza in angolo), invece è la Cavase ha trovato il raddoppio con la ripartenza di Lia, il velo di Sciamanna e la conclusione chirurgica di Rosafio. I campani si prendono i punti, al Bisceglie restano solo i complimenti.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.