San Ruggiero, Vescovo di Canne, compatrono della citta’ di Barletta che innamorata lo tributa.

Il 30 Dicembre un’intera giornata dedicata al santo vissuto nell’anno mille. Tanti gli eventi organizzati in suo onore.

Una solennità accompagnata dal triduo di preparazione e culminata poi con la solenne processione per le vie cittadine al termine della pontificale presieduto da sua eminenza Cardinale Francesco Monterisi, presso il monastero che porta il suo nome.

Un popolo quello cristiano che non ha mancato l’appuntamento con il santo patrono tanto amato.

Una figura affascinante quella del gigante di fede  a cui si attribuiscono una serie di eventi prodigiosi che hanno lasciato un segno indelebile nel cuore e nello spirito del popolo della Civitas Mariae.

Si racconta infatti che proprio per sua  intercessione termino’ la  siccità a Canne della Battaglia… ma non solo…avrebbe di fatti  guarito anche  cinque malati…prodigio avvenuto dopo aver toccato  la polvere del suo sepolcro…ed ancora grazie a Ruggiero: la restituzione della vista e la salute ad un vecchio sacerdote,  Bartolomeo de Intellis.

Un  pastore quindi che anche in questo anno conduce l’umanità tutta  a Cristo.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.