Il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino si è detto pronto a convocare un tavolo di confronto aperto ai dirigenti scolastici per chieder loro che “la fruizione del pasto domestico e di quello fornito dalla ditta Pastore, avvenga nel clima di convivialità tra tutti i bambini”. Mentre sulle tariffe non vi può essere applicata nessuna modifica, fa sapere sempre il primo cittadino. È quanto emerso al termine dell’incontro avvenuto tra gli esponenti dell’amministrazione comunale e alcuni rappresentanti dei genitori, sulla tanto discussa vicenda mensa scolastica.

Prima del confronto, centinaia di famiglie sono scese in piazza, dando vita ad un corteo tra le vie della città, per protestare contro l’aumento dei prezzi del servizio nelle scuole andriesi. Ma anche per denunciare le discriminazioni fra gli alunni. Alcune scuole, infatti, si sarebbero attrezzate, adibendo aule per accogliere esclusivamente, all’orario del pranzo, i bambini che consumeranno il pasto da casa, separandoli così da quanti hanno optato per il servizio della mensa comunale.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.