I lavoratori della vigilanza privata pugliesi in sciopero con due manifestazioni a Milano e a Napoli l’1 e 2 febbraio prossimi. Dall’ultimo evento di cronaca, accaduto il 3 febbraio a Torre Canne, passando per Cerignola, Foggia, Mellitto, gli autotrasportatori restano delle vittime involontarie dei colpi dei delinquenti che, per rubare il carico, spesso, li hanno anche sequestrati e feriti.
“E’ un assalto alla dignità dei lavoratori – sottolineano i sindacati – diventa necessario, quindi, l’intervento delle istituzioni con l’attuazione di un tavolo di concertazione territoriale dove affrontare in maniera incisiva il tema della sicurezza e le problematiche di tutto il comparto, coinvolgendo tutte le Istituzioni e gli organi preposti al controllo del settore a partire dalla Prefettura coinvolgendo le parti datoriali”.
I sindacalisti hanno chiesto droni per sorvegliare il percorso dall’alto, pattuglie miste di forze dell’ordine e militari per presidiare le principali strade e autostrade, oltre che minori quantitativi di denaro da trasportare per ogni viaggio.
Intanto, il 21 gennaio all’Hotel Parco dei Principi, le segreterie nazionali, alla presenza delle sigle sindacali Filcams, Ggil e Cisl, svolgeranno un attivo regionale dei delegati della Puglia del settore della vigilanza privata e dei servizi fiduciari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.