Più di cento volontari, domenica mattina sono arrivati sul lungomare di Bari – Palese e armati di guanti e buona volontà hanno ripulito parte della costa, rispondendo all’appello dell’associazione ecologista Fare Verde.

Soci, simpatizzanti, volontari dei Sass e Anfi, gruppi scout e studenti della scuola “de Renzio” di Bitonto hanno riempito in sole due ore oltre 70 sacconi di rifiuti, quasi esclusivamente di materiale plastico.

“L’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per 12 mesi l’anno e non solo durante il periodo estivo”, ricordano gli organizzatori dell’evento.

Il dato più allarmante è che la spiaggia è letteralmente invasa dalle “reste” ovvero da quelle calze in rete di plastica entro cui vengono posti i mitili per essere allevati e che quasi sempre finiscono per incastrarsi tra gli scogli, rendendone anche difficile il recupero.

C’è il sospetto che vi sia una cattiva pratica da parte degli operatori del settore. Fenomeno analogo si è riscontrato sulle altre spiagge bagnate dall’Adriatico interessate all’iniziativa nazionale “Segnaleremo il fenomeno al Ministero, in occasione del nostro report finale – ha dichiarato il responsabile nazionale dell’iniziativa Giuseppe Cazzolla- e stiamo pensando di lanciare una campagna nazionale, così come fatto in passato contro i cotton fioc in plastica”.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.