Da una parte il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha sferrato un duro attacco alla Lega e al M5S, definendo il mancato riconoscimento dello stato di calamità naturale per le gelate del febbraio-marzo 2018, come una delle tante “false promesse” del Governo giallo-verde.

Dall’altro versante, pronto a smentirlo, il Ministro Centinaio, che con un post pubblicato su Twitter ha assicurato come abbia in serbo una proposta per sconfiggere i problemi legati alla xylella e alle gelate. Un’idea che, a detta dello stesso Ministro, sarà svelata martedì prossimo.

Nel bel mezzo delle accese discussioni e dei confronti, non si placa l’azione di protesta intrapresa dai gilet arancioni, a causa del taglio dell’emendamento su xylella e gelate dal decreto semplificazioni.

Gli agricoltori pugliesi, sentendosi traditi dalla decisione assunta dal Governo, hanno infatti pianificato nuove azioni di protesta.

Dopo la popolata assemblea organizzata a Ruvo di Puglia, i gilet arancioni hanno   annunciato che il 14 febbraio raggiungeranno Roma con i trattori al seguito.

E il Presidente della Regione Puglia, sostenendo la causa degli agricoltori pugliesi, ha denunciato come lo stralcio dell’emendamento su xylella e gelate dal decreto semplificazioni rappresenti una delle dimostrazioni delle tante false promesse in stile  Lega-M5S.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.