La crisi che attanaglia il Palermo è più forte di quella nella quale rischiava di infilarsi il Foggia.

Dal confronto che ha chiuso la terza giornata di ritorno del campionato di serie B ne è venuto fuori un pareggio buono più per la squadra di Padalino, alla quale è mancato solo il guizzo decisivo per portare a casa anche uno scalpo importante come quello dei rosanero non più primi della classe.

La gara è sincopata con il Palermo subito pericoloso con Falletti che sbaglia da buona posizione dopo un minuto, impegna Leali (all’esordio) con il tentativo dalla distanza e cerca la soluzione personale, dribblando due avversari in area foggiano ma non trovando il tempo per la battuta a rete. Il Foggia non è da meno, in fatto di occasioni mancate e se il cross di Gerbo che attraversa l’area piccola è solo potenziale, quella capitata sui piedi di Galano è la migliore per sbloccare il risultato, se non fosse sciupata dall’attaccante in maglia bianca. Il resto del primo tempo è di marca palermitana con Puscas che ci prova di testa (palla sul fondo) e con una girata che non inquadra lo specchio della porta.

Trajkoski chiama all’intervento risolutore Leali con un rasoterra indirizzato sul primo palo, mentre Bellusci trova ancora un reattivo Leali sul colpo di testa ravvicinato. Padroni di casa che, anche ad inizio ripresa, pungono con la girata di Puscas (a lato) e l’assolo di Falletti la cui conclusione viene sporcata dalla difesa foggiana. Ma è la squadra di Padalino ad avere le migliori opportunità per il colpaccio quando Brignoli toglie dall’incrocio dei pali il colpo di testa schiacciato di Iemmello. Dall’altra parte Puscas resta il più pericoloso anche se non ci arriva su questo cross da sinistra e quando trova la giusta coordinazione per battere a rete sbaglia la misura. L’ultimo tentativo del 29 rosanero nasce da un contropiede concluso con la botta di sinistro che Leali respinge in tuffo.

Con il Palermo costretto a rifiatare capitano al Foggia le occasioni migliori per sbloccare la gara: Galano non è in serata sciupando la seconda opportunità da pochi passi, mentre Iemmello non ripete la doppietta di Carpi trovando prima un attento Brignoli e poi non inquadrando di poco lo specchio della porta. Il pareggio, però, dovrebbe rappresentare il nuovo inizio per il Foggia uscito dal campo senza subire gol.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.