Incidentate, piene di abiti e attrezzi da scasso all’interno. Si tratta della scoperta fatta dai Carabinieri all’interno di due BMW, una X3 e una Serie 5 con targhe contraffatte, entrambe rubate tra novembre e febbraio a Modugno e Rutigliano, trovate in un capannone abbandonato sulla Strada Provinciale 231 nel territorio di Bitonto. A giudicare dai segni di tamponamento sulle vetture, queste potrebbero essere state utilizzate in diversi raid notturni tra furti e spaccate ai bancomat, nell’hinterland barese, e aver subito inseguimenti da parte delle Forze dell’Ordine.
All’interno delle due auto, sono stati trovati picconi, asce, estintori, chiodi a tre punte, ma anche scalda-collo e passamontagna su cui gli inquirenti sperano di trovare tracce di Dna. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.
Non si escludono, eventuali collegamenti con la banda dei Bmw che, nei giorni scorsi, ha anche ferito due militari a Capurso. Infatti, dopo l’arresto di un pregiudicato albanese 23enne, gli uomini dell’arma, stanno cercando di individuare anche gli altri tre fuggitivi.
Proseguono, quindi, senza sosta e in tutto il territorio le indagini dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, Molfetta e Triggiano.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.