Il primo cittadino di Trani, Amedeo Bottaro si è impegnato a convocare un tavolo con i dirigenti dell’Asl Bat e ha inoltre assicurato la sua presenza alla manifestazione di protesta in programma domenica 17 febbraio alle ore 10 in Piazza Plebiscito. Un’iniziativa, quest’ultima, organizzata dai cittadini, con l’intento di far emergere voci di dissenso in merito al servizio sanitario poco efficiente. È stato così il Sindaco Bottaro a raccogliere le preoccupazioni dei tranesi, incontrando una delegazione di manifestanti a Palazzo di Città.

Ora tutti si ritroveranno domenica prossima in piazza plebiscito, con l’intento di richiedere un operativo pronto soccorso e di veder tutelato il diritto alla salute dei tranesi.

I manifestanti si erano già incontrati, in una prima riunione, lunedì 11 febbraio. A far innescare la polemica, con la conseguente dichiarata volontà di scendere in piazza, è stata  la morte, avvenuta nei giorni scorsi, di un uomo che sarebbe stato costretto a recarsi fuori Trani per un dolore al petto, non potendo ricevere cure e consulti adeguati presso il presidio sanitario della città. A causa del piano riordino ospedaliero, i medici, infatti, hanno fatto sapere come possano gestire esclusivamente  problematiche di codice verde e bianco.

Per questo i tranesi sono costretti a raggiungere, per le emergenze, gli ospedali delle vicinanze. Presidi che molto spesso sono sovraffollati e nei quali si concentrano numerosi pazienti, con le inevitabili gravi conseguenze legate alle lunghe code e alle attese infinite.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.