le parole sono quelle di ugo foà sopravvissuto alle leggi razziali, la musica quella raccolta nel corso degli anni dal maestro  francesco lotoro presidente dell’istituto di letteratura musicale concentrazionaria

un unione unica e irripetibile per un evento quello svoltosi presso la sala rossa del castello di barletta che ha regalato forti emozioni agli studenti dell’istituto professionale garrone

una giornata di studio diversa certamente dalle solit

e per i giovani studenti chiamati ad ereditare  quel bagaglio di ricordi pesante da sopportare legati all’olocausto.

a parlarne è proprio chi quei terribili avvenimenti li ha vissuti in prima persona

ugo foà accompagnato dalla figlia marina, ha raccontato soprattutto attraverso i suoi occhi

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.