Il tris di derby del girone H con Fidelis Andria-Cerignola a calmierare l’attenzione senza dimenticare naturalmente Gravina-Taranto e T. Altamura-Bitonto. La trasferta del Bari in campo a Messina per continuare il dominio del girone I. La giornata numero 26 del campionato di serie D, si preannuncia particolarmente infuocata.

La gara di cartello  è senza dubbio Fidelis Andria-Cerignola. Sul neutro di Apricena a porte chiuse ma in diretta sul canale 178 del digitale terrestre (Euronewspuglia) ed in streaming su la diretta.tv  e sui canali social di Teleregione federiciani ed ofantini daranno vita ad un derby delicatissimo per le sorti dell’alta classifica. La squadra del tecnico Potenza quinta in graduatoria riceverà i gialloblù secondi, reduci da 4 vittorie consecutive e lanciatissimi all’insegumento della capolista Picerno impegnata a sua volta nell’agevole match contro il fanalino di coda Granata.

Continuare l’inseguimento alla capolista Picerno sarà anche l’obiettivo del Taranto di scena al “Vicino” di Gravina. Per i rossoblù reduci da 8 vittorie nelle ultime 9 gare la trasferta murgiana rappresenterà un banco di prova importante. Per i gialloblù del tecnico Loseto quella agli ionici sarà la prima di due sfide delicatissime in tre giorni: dopo il derby il Gravina sarà infatti atteso dal Picerno nel recupero della 24 giornata in programma mercoledì. Obiettivo per Chiaradia e compagni sarà raccogliere i punti necessari a raggiungere la soglia salvezza.

Dall’altra parte della Murgia, ad Altamura, andrà invece in scena il derby play-off tra i padroni di casa ed il Bitonto. Al “D’Angelo” i padroni di casa con Leo Dibenedetto in panchina al posto di Ciccio Cozza dovranno provare a vincere per rientare pienamente a contatto con le magnifiche cinque distanti ora 4 punti. Per il Bitonto quarto in classifca ed in ottimo stato di forma la trasferta murgiana rappesenterà invece l’occasione per assestare una spallata forse defintiva ad un avversario diretto nella corsa play-off. Uniche due pugliesi non impegnate in derby saranno Fasano e Nardò protagoniste in casa contro Gragnano e Pomigliano in gare da vincere per consolidare le proprie posizioni in zone tranquille della classifica.

Per consolidare il primato scenderà invece in campo il Bari in trasferta contro il Città di Messina. I peloritani dopo il pesante k.o. di Rotonda sono in piena bagarre play-out e proveranno a frenare la marcia di Floriano e compagni. Il Bari però dopo l’1-1 interno contro l’Acireale dovrà tornare a vincere per conquistare altri 3 punti pesanti sulla strada verso una serie C che ormai è davvero a portata di mano.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.