Nel caso in cui dovessero bastare pochi interventi strutturali, si arriverà a destinare risorse per salvare e riaprire la scuola.  Se invece le condizioni dovessero essere altamente precarie, si potrà prendere in considerazione l’idea di demolire la “Papa Giovanni XXIII” e di pensare al piano “b” con riferimento alla scuola “Orazio Palumbo”, meglio conosciuta come la “De Bello”.

È stato il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, a incontrare, presso la biblioteca comunale, le famiglie degli alunni dell’istituto chiuso in via precauzionale per verifiche strutturali. Il primo cittadino ha così prospettato ai genitori che stanno vivendo disagi legati allo smistamento dei piccoli in vari istituti, le ipotesi e le prospettive future della scuola.

Idee al momento provvisorie, che prenderanno forma e vita, tra circa 20 giorni, dopo la relazione del tecnico.

E il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro si è voluto anche soffermare sulla nota giunta dalla Questura di Bari, del 10 marzo scorso, che citava testualmente “l’imminente pericolo di crollo” della scuola.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.