Chiederanno l’eliminazione di qualsiasi vincolo che impedisca l’espianto delle piante infette, l’immediata possibilità di reimpianto delle cultivar resistenti al batterio e  risorse concrete per le aziende danneggiate dalla xylella. Sono le istanze che una delegazione di olivicoltori avanzeranno al Premier Conte, nel corso dell’incontro in programma domani a Lecce proprio con il Presidente del Consiglio dei Ministri.

Gli agricoltori che hanno dato vita, nel capoluogo salentino, ad una mobilitazione permanente, in Piazza Mazzini,  al seguito dei trattori, chiederanno così interventi immediati per le aziende che sono state messe in ginocchio dalla problematica legata al batterio killer degli ulivi.

E a scendere in piazza a Lecce, a fianco degli olivicoltori, è stato anche il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che denunciando l’indifferenza del Governo e dell’Unione Europea, ha formulato una precisa richiesta da indirizzare al Premier Conte: ossia un piano triennale da 500milioni di euro per veder rinato il paesaggio salentino.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.