Quella di Giorgia Benusiglio è una storia sempre attuale. Una ragazza come tante che ha rischiato di morire per aver ingerito mezza pastiglia di ecstasy. Un punto di non ritorno che le ha cambiato l’esistenza, portandola a dover subire un trapianto di fegato.

Da allora Giorgia Benusiglio ha scelto di parlare ai giovani, di raccontare la sua esperienza, di essere testimonianza vivente di quanto dannoso sia l’utilizzo di droghe, anche per una sola volta. La sua storia è diventata un film, “La mia seconda volta”. Un modo rapido ed efficace per far passare un messaggio determinante. La testimonianza di Giorgia è arrivata anche ai ragazzi di Corato per iniziativa del Rotary Club e del Liceo Classico “Oriani”.

L’appuntamento con Giorgia Benusiglio si inserisce in una intensa programmazione avviata dal Rotary Club di Corato per sensibilizzare i più giovani su tematiche di particolare importanza.

Perché la conoscenza è l’alleato più importante per affrontare l’insidiosa trappola chiamata droga.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.