Sono Francesco Dabbicco, di 78 anni, e la moglie Rosaria, di 74, le vittime dell’incendio divampato questa mattina in un appartamento dell’edificio C del comprensorio di case popolari di via XXV Aprile, al rione Paolo VI di Taranto.

Il terribile rogo si è sprigionato nella tarda mattinata,e sarebbe stato causato da , un corto circuito che ha generato il rogo che ha interessato i mobili di una stanza e poi si è propagato al resto dell’abitazione.

Sul posto,sono intervenuti i mezzi dei vigili del fuoco, ambulanze del 118, la Polizia di Stato, carabinieri e vigili urbani.

Ad allaertarli alcuni vicnini che sono stati attirati dalle fiamme altissime seguite da un denso fumo nero

Il corpo della donna è stato trovato all’interno dell’appartament, mentre quello dell’uomo è stato trovato sulle scale dello stabile, tra il terzo e quarto piano

Dall’edificio, che è stato evacuato, i soccorritori hanno tratto in salvo una persona disabile.

Le operazioni di bonifica da parte dei vigili del fuoco, intervenuti con cinque mezzi, sono durate alcune ore.

Si indaga sulle case: probabilmente è stato un corto circuito in un un condizionatore d’aria o in un televisore a generare l’incendio.

Sul posto sono intervenuti anche il comandante provinciale dei carabinieri Luca Steffensen e il direttore nazionale del 118 Mario Balzanelli.

La palazzina è stata sgomberata a scopo precauzionale in attesa delle verifiche sulla staticità.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.