Era riuscito a fuggire nelle campagne del quartiere Picone di Bari, mentre la Polizia lo inseguiva per aver tentato il furto di un’auto, violando la sorveglianza speciale a cui era sottoposto.
Lo scorso mese due 49enni bitontini intenti a rubare una vettura, non si accorgono che gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Bitonto erano lì per pedinarli.

Stanno per andare via con il bottino quando si accorgono dell’auto civetta e cominciano a correre. Ne nasce un lungo inseguimento: uno viene arrestato, l’altro scappa per le campagne.

Viene, però, palesemente riconosciuto dagli investigatori che oggi lo hanno arrestato. Durante le perquisizioni gli agenti hanno scoperto, all’interno di un box auto nelle vicinanze dell’abitazione di uno degli arrestati – una vera e propria base logistica per la commissione dei furti, rinvenendo centraline, estrattori e dispositivi OBD per bypassare i sistemi antifurto.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.