“Siamo ostaggio della maggioranza, quanto accaduto è grave e per questo stiamo valutando l’ipotesi di depositare un esposto in Procura”. È questo il grido d’allarme lanciato dagli esponenti dei gruppi consiliari di opposizione di Andria. Si sono presentati regolarmente a Palazzo di Città, denunciando l’illegittimità del rinvio del Consiglio comunale incentrato su tangenziale ovest e officina San Domenico. Ma hanno trovato una porta sbarrata e chiusa con il catenaccio. Così gli esponenti della minoranza hanno chiamato le Forze dell’Ordine e ora stanno valutando le ipotesi di presentare un esposto in Procura.

Gli esponenti dell’opposizione sono tutti uniti nel denunciare l’illegittimità del rinvio del Consiglio comunale.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.