Un filmato di videosorveglianza avrebbe ripreso il sicario, a piedi, intento a sparare alle spalle il 54enne Gaetano Rano, tranese e vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. L’agguato è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, poco prima delle quattro in via Fiume a Trani – nel tratto compreso tra via Bovio e Corso Vittorio Emanuele, nei pressi di un bar. Il pregiudicato è stato colpito alla nuca da un colpo che l’ha solo ferito di striscio, ma che ha comunque costretto la vittima ad essere trasportata da uno sconosciuto al Pronto soccorso del “Bonomo” di Andria. Lì, l’uomo, avrebbe riferito di essere stato bersaglio di una sparatoria, ma di non conoscere l’attentatore. Le sue condizioni sono stazionarie e non sono state definite gravi dai medici dell’ospedale. I Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno già acquisito le immagini di videosorveglianza che hanno ripreso la scena, hanno ascoltato diversi testimoni e ora cercano di far luce sulla vita privata della vittima: la pista di una discussione finita male, è quella più accreditata al momento. Ma gli inquirenti non escludono nulla, nemmeno il suo passato criminale. Dal palazzo di giustizia di Trani il sostituto procuratore di turno, Simona Marra, ha aperto il fascicolo sul caso: il capo d’accusa, al momento a carico di ignoti, è quello di tentato omicidio.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.