Un convinto voto contrario al bilancio di previsione finanziario che ha sancito la fine anticipata dell’amministrazione Giorgino. È la presa di posizione assunta dalle minoranze che nel corso dell’ultimo Consiglio comunale ad Andria, a differenza delle altre sedute, hanno deciso di partecipare alla votazione, esprimendo tutto il loro dissenso. Per il primo cittadino Nicola Giorgino si è trattato di un apposito accordo (tra opposizioni e Forza Italia) pensato con l’unico fine di far cadere l’amministrazione comunale.

Pronta la replica dei consiglieri comunali Giovanna Bruno di “Progetto Andria-Pd” e di Vincenzo Coratella del M5S.

 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.