Religiosità e tradizione nella processione dei Misteri - TELEREGIONE
Connetti con il social

BISCEGLIE

Religiosità e tradizione nella processione dei Misteri

Nel cuore del triduo pasquale ed in fondo al Venerdì Santo aperto dallo struggente incontro tra la Madonna Addolorata e Gesù avviato alla crocifissione, la comunità dei fedeli di Bisceglie ha seguito la tradizionale processione dei Misteri con vivo interesse e partecipazione. Dipanatosi lungo il  centro cittadino ed alcune suggestive vie del borgo antico, il sacro corteo formato complessivamente da 9 statue ha rievocato i principali passaggi della Passione di Cristo in una dimensione di fede e devozione mista alla storia ed alle tradizioni del territorio. Grande seguito ha riscosso la diretta della nostra emittente che, grazie all’impulso della Confraternita del Sacro Cuore di Gesù, ha trasmesso i momenti più attesi ed emozionanti del rientro presso la Basilica Concattedrale del simulacro del “Cristo deposto nella Culla”, trasportato a spalla dai confratelli seguendo il tipico andamento ondulatorio.

Migliaia di persone hanno assistito all’evento nel corso delle circa due ore di diretta e, attraverso i canali social, anche numerosi biscegliesi che vivono lontano dal loro paese d’origine hanno espresso gratitudine ed apprezzamento per l’iniziativa. Assieme a diverse personalità del mondo culturale e religioso abbiamo ripercorso le fasi salienti del Venerdì Santo. Al termine del rito dell’Adorazione della Croce, la statua del Cristo morto è stata trasportata su un lenzuolo lungo la navata centrale della Cattedrale fino alla culla in cui è stata adagiata prima di iniziare la processione, preannunciata dal tipico suono delle troccole. Le emozioni più intense si sono vissute al rientro del simulacro, che ha percorso via Cardinal Dell’Olio raggiungendo il piazzale della Basilica Concattedrale a ridosso della mezzanotte. Le note struggenti delle marce funebri del Gran Concerto Bandistico “Biagio Abbate” diretto dal maestro Benedetto Grillo hanno preceduto un momento di preghiera profondo e penetrante officiato da don Mauro Camero, presidente del capitolo e Rettore della Basilica Concattedrale di Bisceglie, soffermatosi anche sul significato della statua del Cristo Deposto.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BISCEGLIE