fondali puliti

Il mare è croce e delizia dei bagnanti durante il periodo estivo. E c’è chi, fortunatamente, si occupa di ripulire spiaggia e fondali. Dalle associazioni, ai gruppi di volontari, fino ad un bel team organizzato dal Comando Scuole dell’Aeronautica.

Domenica a Torre a Mare in azione l’operazione “Fondali puliti”, per andare a “pesca” di rifiuti. Pneumatici, remi e pezzi di legno, oggetti in plastica e pezzi di ferro ormai arrugginiti sono stati il bottino della giornata.

I fondali sono stati scandagliati grazie ad un gruppo dedito alle immersioni con autorespiratori, ma c’è anche chi si è occupato di ripulire la riva e il litorale da terra.

“‘Fondali puliti’ – spiegano dal Comando Scuole dell’Aeronautica militare – si inserisce nel quadro delle iniziative volte a promuovere un sistema di sinergie tra le varie componenti culturali e sociali nonché di vicinanza con il territorio della città di Bari. Nello specifico, l’evento mira a sensibilizzare, in sinergia con le altre Istituzioni responsabili, una cultura di maggiore attenzione alla tutela del mare e dell’ambiente”.

Con loro, al Centro di Sopravvivenza di Torre a Mare, anche il personale Amiu, la Capitaneria di Porto, il Reparto Aeronavale della Guardia di Finanza, un team della Squadra Navale della Polizia di Stato e del Comando Militare della Croce Rossa Italiana. Hanno partecipato anche diversi utenti volontari.

Teleregione

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.