Bitonto rapina

Sventolano un coltello con una grossa lama. Due givani. Uno di loro resta davanti alla porta automatica del supermercato per agevolare la fuga. Lo mostrano le immagini diffuse dalla Polizia che ha arrestato due giovani bitontini. Uno appena 17enne, l’altro 23enne, cugini tra loro e vicini al gruppo criminale dei Cipriano.

Nella prima rapina a loro carico, accaduta a novembre scorso, entrarono in un’attività commerciale del centro e, simulando il possesso di un’arma, indussero la cassiera – terrorizzata – a consegnare l’incasso.

Nella seconda, a dicembre, il ragazzo minorenne e altri complici – su cui la Polizia sta ancora indagando – entrarono in un supermercato e, minacciando i presenti con un grosso coltello si fecero consegnare l’incasso della giornata sottraendo anche il portafoglio ad una cliente del negozio.

Il terzo episodio, a marzo, vede come protagonista il 23enne che colpì una parafarmacia.

La squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Bitonto è riuscita, tramite le analisi dei numerosi filmati di video sorveglianza, perquisizioni e sequestri, ad avere solidi elementi per arrestare i due giovani.

Il 23enne è finito ai domiciliari, mentre il 17enne è stato portato in un Istituto penale per minorenni.

Teleregione

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.