confagricoltura

Sono stati i temi affrontati dal presidente di Confagricoltura Bari – Bat, Michele Lacenere, durante l’assemblea dei soci che si è svolta ieri pomeriggio nel capoluogo. Ha visto anche il rinnovo delle cariche sociali.

Secondo l’organizzazione:

“Bisogna spendere, con cognizione di causa, qualche centinaio di milioni di euro provenienti dal Psr e l’unica possibilità è che questi soldi possano dare respiro alle aziende”. “Ci rendiamo conto – attacca il presidente Lacenere – che gli artefici del fallimento di tre anni di attività, sono ben contenenti di veder naufragare l’ultimo tentativo di salvataggio che viene promosso dai dirigenti Nardone e Limongelli”

E poi attacca ancora sulla xylella. “Bisogna mettere in campo le buone pratiche agricole, mettendo a tacere i santoni

E sul caporalato: “Confagricoltura – dice il presidente – si è dotata di un codice etico contro lo sfruttamento del lavoro. Chiediamo alla politica di modificare la legge in modo da colpire con forza e determinazione solo i delinquenti”.

Teleregione

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.