droga

Tre “maxi blitz” in 72 ore tra San Severo, Cerignola e Foggia: è l’operazione “ad alto impatto” del Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia – effettuata con i Reparti Specializzati dell’Arma – inserita in una strategia di sicurezza sistemica, per dare una risposta agli ultimi assalti a bancomat, incendi e rapine.


Tre le persone arrestate – due su provvedimenti della Magistratura, uno per resistenza a Pubblico Ufficiale e oltre 100 i verbali per violazione al Codice della Strada (tra cui guida con il cellulare, mancato uso delle cinture di sicurezza, del casco e per la mancata assicurazione o revisione del veicolo).

Il reparto “Cacciatori di Puglia” che eccezionalmente ha operato anche in centro ha scovato, inoltre, nascondigli della criminalità organizzata dove venivano occultate armi (sono almeno tre quelle sequestrate) e stupefacenti (soprattutto cocaina).

Non è mancata l’attenzione sul versante della lotta al fenomeno del caporalato che, da inizio stagione ad oggi, ha portato complessivamente a quattro arresti, dieci denunce a piede libero, contestazioni pecuniarie per migliaia di euro e il sequestro di circa 50 automezzi.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.