assunta

Il 15 agosto per i piu’ ferragosto ma per molti la solennita’ dell’assunzione della beata vergine maria.Antichissima festa della Madonna questa celebrata dai cristiani barlettani sin dalla fondazione della stessa Città.

Un dogma di fede  questo del popolo cristiano,  che ha reso completo il grande mistero della mamma del Cristo, che preservata immune da ogni colpa originale, terminato il corso della Sua vita terrena nel perfetto compimento del progetto salvifico del Figlio Suo, fu assunta alla gloria celeste in in anima e corpo,.

L’immacolata vergine preservata quindi dalla naturale corruzione del sepolcro.

La chiesa professa di fatti come Maria assime al Suo Divin Figlio Gesu, sia l’unica persona in tutta la storia dell’umanita’ ad essere ufficialmente riconosciuta assunta in cielo in corpo ed anima, ancor prima quindi della seconda venuta del Cristo.

E Barletta, civitas Mariae, tributa la Regina dell’universo…

Nei giorni precedenti il triduo di preparazione, e nella data della solennita’ prima il pontificale  presieduto da sua eccellenza mons. Leonardo d’ascenzo, arcivescovo della diocesi di trani barletta bisceglie e a seguire la processione dell’immagine della tanto amata  Mamma del Cielo per le principali vie del centro.

E a suggellare l’antica devozione ed il profondo attaccamento della citta’ ad una tale immagine la presenza, al seguito della  solenne processione,di alcuni figuranti vestiti in abiti d’epoca, a memoria dell’inchino dei 13 cavalieri della sfida dinanzi all’icona della Assunta che ha saputo proteggere il loro agire contro i francesi.

Una solennità quindi molto apprezzata dal popolo di barletta, numerosa di fatti  la gente presente.

Una festa che ricorda la fugacita’ di una vita votata in realta’ al premio celeste.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.