Sorprese, capitomboli importanti, gol e spettacolo. Non ha deluso le aspettative la prima giornata del super girone H del campionato di serie D con 11 pugliesi ai nastri di partenza.

A caratterizzare il turno di apertura tre derby, primo fra tutti quello di Fasano che ha segnato l’amaro esordio del Foggia di Amantino Mancini. I tre punti del “Curlo” sono andati alla squadra di Laterza, pienamente calata nel contesto della categoria al contrario dei rossoneri ancora in ritardo di condizione e bisognosi di qualche ritocco per competere ai vertici.  Chi di ritocchi non avrebbe bisogno è il Taranto, ma l’esordio è stato davvero da dimenticare. I rossoblù indicati come la favorita numero 1 per il salto in serie C hanno per la prima volta nella storia ceduto in casa ad un Brindisi sornione e bravo ad approfittare dei punti deboli della squadra di un Nicola Ragno che si ritrova clamorosamente in discussione dopo appena 90′ di gioco. Il terzo derby di giornata ha offerto gol e spettacolo, al “Vicino” il Gravina ha superato 3-2 il Nardò al termine di una sfida divertente. Divertente e bello da vedere è stato anche il Bitonto, travolgente nell’1-3 sul campo del Francavilla in Sinni e capace di mettersi subito alle spalle le polemiche seguite al passaggio di Nicola Loiodice al Cerignola.

Fidelis Andria e Team Altamura dovranno invece mettersi immediatamente alle spalle le gare contro Gelbison e Gladiator. Il 3-0 subito a Vallo della Lucania dai federiciani ed il 2-1 subito a Santa Maria Capua Vetere dai murgiani rappresentano due inaspettate false partenze per due squadre ambiziose e vogliose di recitare un ruolo da protagoniste nella serie D più difficile degli ultimi anni.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.