Connetti con il social

SERIE D

Audace Cerignola – Gravina 3-1

Il servizio della Coppa Italia di serie D tra Cerignola e Gravina.

L’Audace Cerignola nella prima uscita della stagione non delude: 3-1 al Gravina mostrando buoni fraseggi è un’organizzazione di gioco che al Monterisi non si vedeva da tempo.

3-4-3 con sei under in campo per il Cerignola. Tra i pali il 2002 Tricarico, linea a tre con Russo, Caiazza e Rosania; centrocampo guidato dal riconfermato Longo, in compagnia di Sindic, mentre sugli esterni ci sono Nives e Alfarano. In avanti Marotta è Loiodice a supporto di Boufus più avanzato.
4-3-3 per il Gravina con Santoro vertice alto supportato da Ficara e Palermo. In porta Vicino al posto dell’Inter Loliva.

Prima azione di marca murgiano. Ci prova al 3’ Santoro con una bella azione.
Un minuto più tardi, al 4’, é il nuovo arrivato Boufus a metterla dentro su servizio di Longo.
Tirò alto di Alfarano all’undicesimo minuto dal vertice dell’area.
Al 21’ minuto é Santoro a sparare alto in area piccola un bel servizio da sinistra.
Un minuto più tardi fallo di Silletti e l’Audace si guadagna una punizione da bella posizione. Va sul pallone Loiodice che spara sulla barriera; sugli sviluppi é invece Alfarano a impensierire Vicino che respinge come può.
Al 25’ Chiaradia direttamente su Tricarico.
Mentre al 27’ azione da manuale del Cerignola: dopo un errore a centrocampo degli ospiti si invola Marotta che in area appoggia su Alfarano per la più facile delle marcature.
Al 31’ il Gravina sostituisce Barbato con Correnti: non cambia nulla tatticamente.
Al 36’ un tentativo debole proprio del nuovo entrato Correnti.
Al 46’ dopo un buon fraseggio Nives si fa parare un tiro non irresistibile.

Nella ripresa mister Losito fa entrare Dimodugno al posto di Palermo.
Subito accorcia le distanze al 3’ Chiaradia con un diagonale su passaggio filtrante dalla sinistra. Proprio il numero tre murgiano passa nel nuovo 4-3-3 dalla linea difensiva al tridente d’attacco.
Al 53’ punizione affidata al destro di Loiodice: la difesa é attenta.
56 minuti sul cronometro fuori Boufus artefice di una buona prestazione e dentro Mentana. Mister Potenza non rinuncia ai tre sulla linea d’attacco, e butta dentro tre minuti più tardi anche Tancredi al posto di Nives.
Al quarto d’ora doppio cambio murgiano: fuori il numero uno Vicino dentro L’oliva, fuori anche koulibaly per Bozzi.
Al 65’ angolo di Loiodice, respinge il neo entrato Loliva.
Dentro De Cristofalo per Rosania, mister Potenza prova a far rifiatare la squadra.
Parapiglia al 67’ dopo che l’arbitro non interrompe il gioco a seguito di un fallo su Sindic. Finisce sul taccuino dell’arbitro Marotta.
Si passa al 73esimo minuto Per assistere ad un sinistro fiacco si Ficara
Ancora un cambio per i padroni di casa: esce Sindic entra Muscatiello.
Al 33’ del secondo tempo esce Chiaradia autore della rete ed entra Larosa.
Al 79’ fallo su Mentana in area: il signor Leone di Barletta non ha dubbi ed indica subito il dischetto. Loiodice non sbaglia, é 3-1.
41’ l’oliva si oppone a Marotta su Assist di Longo
C’è ancora qualche minuto per Parise dentro al posto di Marotta quando manca un minuto al novantesimo.
Allo scadere su una bella percussione del Gravina Ficara si mangia letteralmente una rete.
Nove gli under in campo nel finale per l’Audace Cerignola.
Cinque invece i minuti di recupero nei quali L’undici di Potenza fa Accademia.
Bella prova, in campo l’Audace, dopo una travagliata estate dimostra di esserci, con le gambe e con la testa.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - SERIE D