L’80% dei medici in corsia, presenti in guardia medica sono donne. Donne spesso indifese, lasciate sole in ospedali o pronto soccorso di frontiera e, probabilmente, fare il medico è diventato davvero rischioso.


Soprattutto dopo che, esattamente sei anni fa, fu uccisa barbaramente con 70 coltellate la dottoressa Paola Labriola. Nel frattempo, nulla sembra cambiato. A confermarlo, proprio una dottoressa che ai nostri microfoni ha raccontato la sua esperienza nell’ospedale di Statte, in provincia di Taranto.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.