Connetti con il social

SERIE D

Audace Cerignola, rincorsa alla vetta

La vittoria contro il Casarano ha definitivamente rimesso in carreggiata l’Audace Cerignola. Il 2-1 del “Monterisi” nel recupero della prima giornata arriva contro una diretta concorrente per i piani alti, grazie alla doppia zampata di un punto di riferimento della squadra e, soprattutto, in un momento in cui le big del girone H sono tutte allineate.

 

Gli ofantini sono gli unici a punteggio pieno insieme al Fasano, ma i biancoblù vantano 3 successi in altrettanti match e rappresentano al momento l’unica capolista del campionato. Con un successo domenica a Brindisi e mercoledì ad Andria, la squadra di Potenza si troverebbe già al comando della classifica nonostante la partenza in netto ritardo per gli ormai noti motivi d’ufficio.

 

Dal mancato ripescaggio in Serie C, è venuta fuori una squadra infuriata, ma non nervosa. Veemente, ma non confusionaria. Il mercato fatto in fretta e furia da Nicola Grieco sta portando i primi frutti, nonostante la preparazione atletica abbia lasciato spazio ai ricorsi e alle conferenze stampa per tutta l’estate. I valori tecnici sono innegabili, gli stimoli non sono mai mancati né mancheranno fino alla fine della stagione.

 

Manca solo il ritmo ad una squadra che si sta mettendo al passo con le altre, ma le qualità della rosa stanno già sopperendo ad una condizione fisica tutta da costruire. In questo senso, svolge un ruolo determinante chi invece, quella preparazione atletica, l’ha svolta eccome. Contro il Casarano l’ha risolta Nicola Loiodice, il nuovo, o vecchio, che avanza. Un leader come pochi, soprattutto sul piano tecnico, in grado di decidere il big-match  con i salentini con due fiammate di pochi secondi.

 

L’Audace si affida al suo pilastro, che ha messo da parte gli strascichi post-Bitonto ed è tornato a fare quello che sa fare meglio. A Cerignola, il mirino è già fissato a breve distanza: agganciate Bitonto e Taranto, mentre il Fasano dovrà fare un miracolo per reggere il peso del primato.

 

Domenica c’è già la trasferta del “Fanuzzi” contro un Brindisi ferito dal poker di Casarano, mercoledì prossimo c’è il recupero della seconda giornata in casa della Fidelis Andria, dove Alessandro Potenza chiuderà definitivamente i conti col suo passato. Nel quartier generale gialloblù si comincia a far fronte comune per prendere in mano le redini del girone H.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - SERIE D