La collocazione in punti strategici dei defibrillatori semiautomatici. Inoltre, una app per individuare la loro posizione esatta. Infine, corsi di primo soccorso gratuiti per formare 73 persone all’utilizzo di tali dispositivi “salva-vita”. 

Molfetta è pronta a trasformarsi in una città cardioprotetta. Questo grazie al progetto “Cuore nostro”. Il progetto, presentato e illustrato nel corso di una conferenza stampa celebrata presso la sede comunale di Lama Scotella. 

Per una iniziativa pensata con l’obiettivo di creare una vera e propria rete di protezione nella città. Non solo con i defibrillatori posizionati in punti strategici ma soprattutto con la formazione gratuita del personale laico: per consentire a 73 cittadini, adeguatamente istruiti, di soccorre in maniera tempestiva le vittime di arresti cardiaci.

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.