Non c’è due senza, tre. Il Bitonto tiene la vetta: dopo i successi contro Taranto e Brindisi il Bitonto piega anche il Casarano mantenendo per la terza settimana consecutiva la vetta del girone H di serie D. Alle sue spalle tengono botta Foggia, Fasano e Taranto per un torneo che dopo 10 giornate comincia a delineare le sue gerarchie.

Meno travolgente rispetto alle scorse settimane ma cinico e concreto. Questo è il Bitonto che ha piegato il Casarano grazie ad un gol di Turitto arrivato dopo il clamoroso errore di Mincica che avrebbe potuto portare in vantaggio i rossoazzurri e che invece li lascia nel rammarico di aver perso una buona occasione per accorciare dalla vetta. Ad un passo dalla vetta resta invece il Foggia cui basta una rete per piegare il Grumentum per il secondo successo di misura consecutivo dopo quello contro il Nardò. Il terzo gradino del podio è occupato invece dal Fasano che riagguanta l’Agropoli nel finale dopo esser passato in vantaggio ed aver subito la rimonta dei campani. A completare il quartetto pugliese di vetta c’è il Taranto rinvigorito dalla cura Panarelli. Quello contro la Gelbison è per il tecnico ionico subentrato a Nicola Ragno il secondo successo su due gare di campionato.

Distanti dalle zone alte della classifica sono invece Fidelis Andria e Cerignola. Il k.o. bruciante nel derby contro il Team Altamura è costato la panchina al tecnico degli ofantini Alessandro Potenza ed ha portato alle dimissioni il ds Elio Di Toro. Stesso destino potrebbe toccare in casa Fidelis Andria al duo Favarin-De Santis: il k.o. subito al “Degli Ulivi” contro il Nardò, il terzo conscutivo, potrebbe aver minato la fiducia a tempo concessagli la scorsa settimana dalla società. A completare il quadro dei risultati delle formazioni pugliesi lo 0-0 del Brindisi sull’ostico campo del Sorrento e lo scivolone del Gravina sconfitto 1-0 sul campo del Francavilla.

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.