monpoli e bari

Monopoli e Bari promosse, Virtus Francavilla rimandata, Bisceglie sempre più bocciato.

Alla luce dei risultati del fine settimana è facile individuare i più e i meno delle pugliesi di serie C con un 15mo turno che ha evidenziato un trend ormai in corso da diverse settimane.

Quattro sono esattamente le settimane che vedono il Monopoli portare a casa i 3 punti: la striscia di successi consecutiva dei biancoverdi è seconda solo a quella della Reggina. Proprio i calabresi sono l’unica squadra a precedere i gabbiani in graduatoria per un secondo posto assolutamente imprevedibile ed inizio stagione. I 13 gol della coppia Fella-Jefferson uniti ad un equilibrio sostanziale della squadra testimoniato dal dato dei 23 centri messi a segno e dei 13 subiti (quarta difesa del campionato alle spalle di Reggina, Potenza e Bari) rendono al meglio il quadro di una squadra pronta ad affrontare l’ennesimo esame di maturità già domenica sul campo della Cavese.

Di esami di maturità ne sta sostenendo tanti il Bari. I voti fin qui non sono pieni ma la quarta posizione in classifica a -8 dalla Reggina lascia aperto ancora qualche spiraglio di rimonta.

Le ambizioni di vetta dei biancorossi non sono ancora tramontate, a testimoniarlo la voce in conferenza stampa di Pierluigi Frattali, ma soprattutto la vittoria di Pagani. Il decimo centro in 14 presenze di bomber Antenucci ha regalato la seconda vittoria in trasferta e rafforzato l’idea di un passaggio dal 3-5-2 al 4-3-1-2 sperimentato positivamente a Bisceglie e confermato altrettanto positivamente a Pagani.

Se Monopoli e Bari rappresentano le note liete altrettanto non si può dire di Virtus Francavilla e Bisceglie.

A Lentini i messapici di Trocini hanno colto il terzo pareggio consecutivo, un risultato da non disdegnare vista la consistenza casalinga dell’avversario ma allo stesso tempo non pienamente soddisfacente visti i precedenti pari con Rende e Rieti in gare tutt’altro che difficili. Per centrare l’obiettivo play-off sarà necessario cambiare marcia.

La marcia per raggiungere la salvezza dovrà cambiarla anche il Bisceglie alle prese con una profonda crisi tecnica e societaria. Sconfitta nelle ultime 4 uscite ed a secco di successi da 2 mesi la squadra di Pochesci sembra essere incapace di reagire alle avversità. La situazione societaria con presidente e dirigenza dimissionari non aiuta anche se gli arrivi degli svincolati Armeno e Karkalis per centrocampo e difesa potrebbero rappresentare un segnale importante sulla volontà dei neroazzurrostellati di provare a risalire la china.

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.