cerignola fasano

La voglia di risalita del Cerignola contrapposta alla voglia del Fasano di continuare a stupire e restare in scia del terzetto di testa. Promette scintille il derby del “Monterisi” tra ofantini e biancoazzurri match clou del turno numero 13 del girone H del campionato di serie D.

Fasano 23 punti e quarto in graduatoria, Cerignola 17 e settimo in classifica. Era difficile ad inizio stagione prevedere una simile situazione, eppure l’andamento delle due squadre ha prodotto risultati inaspettati.

Il Fasano è senza dubbio una delle maggiori sorprese di questo torneo. Partita a fari spenti la squadra di Giuseppe Laterza, uno dei tecnici più longevi in un campionato fin qui spietato con gli allenatori, sta macinando punti mietendo anche vittime illustri come la capolista Bitonto che proprio a Fasano ha rimediato una delle due sconfitte fin qui subite. Trascinati da uomini simbolo come Corvino i biancoazzurri si sono issati al quarto posto e cercheranno a Cerignola il definitivo salto di qualità.

Di tutt’altro tenore il percorso degli ofantini. Dopo un’estate tribolata trascorsa in attesa di un ripescaggio in serie C mai arrivato il Cerignola ha approcciato il campionato in maniera non positiva pagando anche l’affannosa rincorsa alle rivali nell’allestimento della rosa. Ora però la situazione sembra essere cambiata.

L’esonero di Potenza con il conseguente arrivo di Feola, ma soprattutto la crescita di uomini cardine come Rodrgiuez e Sansone, sta facendo salire i giri del motore di una squadra potenzialmente da primato. Le ultime due vittorie consecutive hanno avviato la risalita, la vetta è ancora distante (8 sono per ora i punti che separano Loiodice e compagni dal Bitonto). Ma battere il Fasano rappresenterebbe un altro passo verso una rimonta cui tutto l’ambiente crede fortemente.

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.