L’ex senatore Antonio Azzollini e gli altri 27 imputati sono stati tutti assolti al termine del processo incentrato sulla presunta maxi truffa da circa 150 milioni di euro per la realizzazione del porto commerciale di Molfetta. Lo ha deciso, questa mattina, il Tribunale di Trani con la formula “del fatto non sussiste”.

Il processo andava avanti da due anni (precisamente da marzo del 2017) con l’attenzione rivolta proprio ai presunti illeciti connessi alla costruzione del nuovo porto della cittadina del nord barese, nella quale Azzollini ha ricoperto la carica di sindaco.
E sia per l’ex parlamentare che per l’ex dirigente ai lavori pubblici del Comune di Molfetta, Vincenzo Balducci, l’accusa aveva chiesto, per ciascuno, la condanna a 18 mesi.

 

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.