SAN PAOLO BARI

Estorcevano denaro a commercianti e imprenditori. I Carabinieri di Bari hanno smascherato e tratto in arresto (in flagranza di reato) due malfattori, nel quartiere San Paolo, per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di una società edile, impegnata nel rifacimento di una facciata di un palazzo.

Mentre nel rione barese “Picone” i militari hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un altro uomo accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore, titolare di un cantiere.

L’operazione della Compagnia dei Carabinieri di Bari San Paolo è la prosecuzione di quella della scorsa estate quando altre quattro persone finirono in manette sempre per estorsione ai danni di due attività commerciali, presenti nello stesso quartiere San Paolo.

L’approfondita indagine dei militari è stata supportata anche dall’arrivo di segnalazioni anonime. Per questo i Carabinieri auspicano di poter contare sempre più, in futuro, nella collaborazione della cittadinanza colpita dal fenomeno.

I militari hanno fatto sapere inoltre come le attività di contrasto del grave fenomeno “proseguiranno al fine di approfondire vicende di natura similare che hanno colpito diverse altre attività commerciali presenti nel quartiere; territorio barese che deve tornare ad essere libero da tali gravissime forme di oppressione e condizionamento mafioso”.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.