Nulla di nuovo sotto i canestri di C Silver. Cerignola prosegue il suo percorso netto anche a Corato, superando Nuova Matteotti per 83-79, con 27 punti di Gvezdauskas e 21 di Musci, in una gara complicatasi solo nel finale.

A ruota della capolista resta dunque solo Dai Optical Virtus Molfetta che si aggiudica il testa coda con Anspi Santa Rita per 105-62, mandando a canestro tutti gli uomini a referto: 23 punti per Formosa, 20 per Morkeliunas, anche se il top scorer è James con 24. Quota 100 superata anche per Dinamo Brindisi, che deve però attendere un supplementare prima di spuntarla su Diamond Foggia per 102-93. Fra gli ospiti, l’ultimo ad arrendersi è Kelmelis, 41 punti, coadiuvato da Roso, 19, e Coppola, 18. Nelle file della squadra di casa, che si conferma quarta forza del campionato, menzione doverosa per Whatley, 26 punti, e Dimitrov, 23, ma soprattutto per Pellecchia, 16 anni e 25 punti all’attivo.

Prosegue anche contro Fortitudo Trani la striscia positiva di New Virtus Mesagne vittoriosa per 70-66: il sesto successo di fila porta le firme di Dekic, 18 punti, e Risolo, 16. La squadra di Bray è sempre a braccetto con la Scuola di Basket Lecce, impostasi su Adria Bari per 78-70 con 46 punti complessivi fra Laudisa e Pinto. I salentini intanto si rinforzano con il centro Kurimsky. Fattore campo rispettato anche a Monopoli, con Ap che prevale su Nuova Cestistica Barletta per 73-65 con 24 punti di Lescot, e con New Juvetrani che vince di misura contro Cus Bari, per 87.86. Il top scorer è Cuomo con 28 punti. Nel prossimo turno spicca l’incrocio fra Barletta e Corato mentre Cerignola riceve Mesagne.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.