Connetti con il social

BARLETTA

La notte del Liceo Classico tra futuro e tradizione

L’esportazione dei valori tradizionali e umanistici unita ad un bagaglio culturale imprescindibile per il futuro degli studenti.

L’esportazione dei valori tradizionali e umanistici unita ad un bagaglio culturale imprescindibile per il futuro degli studenti.

La notte nazionale del Liceo Classico tocca anche l’“Alfredo Casardi” di Barletta, con un fitto programma che ha caratterizzato tutto il venerdì sera. Il Nomos, la legge giuridica, etica e scientifica, è stato il tema dell’edizione 2020, avviata in Aula Magna dai saluti del dirigente scolastico, il dottor Giuseppe Lagrasta.

A seguire, l’incontro con il dottor Adriano Antonucci, giornalista di Teleregione e relatore sul tema “Le regole della scrittura” in riferimento ai metodi di informazione e comunicazione. Un momento strategico all’interno dell’evento, con la moderazione della professoressa Emilia Cosentino.

Presenti all’evento anche il sindaco Cosimo Cannito e il responsabile della stagione del Teatro Curci, Fabio Troiano, a suggellare il legame tra uno degli istituti storici di Barletta e la vita socio-culturale della città.

Ad arricchire la serata, i nove atelier didattici a cura del corpo docenti e degli studenti del liceo. Il Nomos funge da filo conduttore non solo per le componenti umanistiche, ma anche per quelle scientifiche, musicali e sportive, autentico valore aggiunto in un evento che ha visto la comunità scolastica assoluta protagonista.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BARLETTA