ruvo di puglia

È ancora bufera, a Ruvo di Puglia, per le strisce blu. A far discutere questa volta è la scelta dell’amministrazione comunale di veder garantita la sosta gratuita nell’area parcheggi a pagamento a persone diversamente abili, in cambio però di 1500 euro al mese.

Si tratta di una somma fissa che il Comune non dovrà versare di tasca propria ma che rinuncerà a percepire dal gestore del servizio. Una sorta di sconto mensile per la società che si è aggiudicata la gestione dei parcheggi a pagamento, che non convince molto le opposizioni.  A scendere in campo sono stati i consiglieri comunali di Forza Italia: “Revocate la scellerata delibera con l’accordo tra comune e gestore del servizio (ratificata all’unanimità dalla giunta comunale lo scorso 8 gennaio) – hanno dichiarato all’unisono – altrimenti interpelleremo la Corte dei Conti”.

Il Sindaco di Ruvo di Puglia, Pasquale Chieco, in una nota, ha parlato di “obiezione assai curiosa”. “Tutti sanno che i diritti di welfare costano”, ha motivato il primo cittadino. Per la consigliera di Forza Italia, Mariatiziana Rutigliani, le spiegazioni sottese alla scelta dell’amministrazione comunale di garantire la sosta gratis alle persone diversamente abili nell’area a pagamento, sono altre.

Il Sindaco di Ruvo di Puglia difendendo la scelta adottata ha comunque fatto sapere in una nota come “rimetterà la questione alla discussione e alle valutazioni pubblihe del prossimo consiglio comunale per decidere insieme – ha concluso Chieco – come procedere per migliorare il diritto alla mobilità delle persone con disabilità”.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.