Era intrappolata tra la porta d’ingresso di una lavanderia e un’auto in fiamme. Solo grazie all’intervento dei Carabinieri è stata salvata una 33enne di Monopoli. Le prime richieste d’aiuto giunte al 112 sono arrivate all’1.30, quando alcuni cittadini allarmati hanno segnalato ai militari l’incendio di una Fiat 500 le cui fiamme, avevano sia l’intero veicolo, che l’edificio attiguo in via Petrarolo, nella periferia della città.

I militari, giunti sul posto, sono stati richiamati dalle urla di una donna che si trovava all’interno della lavanderia di suo proprietà, al piano terra del palazzo dov’era parcheggiata l’auto.

La 33enne non riusciva ad uscire perché l’auto in fiamme era posizionata sulla porta d’ingresso, impedendole la fuga e i fumi erano penetrati all’interno, rendendo l’aria irrespirabile.

Grazie agli estintori in dotazione i Carabinieri hanno infranto la vetrina dell’attività commerciale e fatto uscire la donna. Nel frattempo, sul luogo, sono arrivati anche i Vigili del Fuoco di Putignano per domare le fiamme. I pompieri, inoltre, hanno rilevato ingenti danni alla lavanderia della 33enne: la serranda d’ingresso è andata distrutta, la facciata esterna ha ceduto completamente e i fumi hanno danneggiato l’impianto elettrico. Danneggiato anche il primo piano dello stabile che è stato fatto evacuare, prima che le fiamme penetrassero all’interno. Sono in corso le indagini, coordinate dalla procura di Bari, per accertare l’esatta natura del rogo, probabilmente derivante da un corto circuito del mezzo.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.