Connetti con il social

BITONTO

A rischio trasporto disabili, allarme delle famiglie

Ragazzi e bambini disabili e con gravi disagi che si recano quotidianamente al Presidio di Riabilitazione “Quarto di Palo” di Andria rischiano di restare senza servizio di trasporto.

Ragazzi e bambini disabili e con gravi disagi che si recano quotidianamente al Presidio di Riabilitazione “Quarto di Palo” di Andria rischiano di restare senza servizio di trasporto.

Un’ipotesi che potrebbe diventare realtà se, come sembra, dal prossimo 17 febbraio non ci sarà nessuna sostituzione dell’attuale servizio. A denunciare la situazione i genitori che, questa mattina, con un sit-in si sono riuniti all’ingresso del Distretto Socio Sanitario di Bitonto per provare ad avere delle risposte.

La Asl di Bari – della quale i genitori e gli utenti del servizio fanno parte – a partire dal 4 novembre 2019 ha dato corso al nuovo contratto d’appalto che, però, non prevedeva il trasporto presso il centro “Quarto di Palo” (quindi verso le strutture pubbliche convenzionate).

Nonostante questo, però, parrebbe che secondo accordi verbali tra la ditta vincitrice di quel particolare lotto del bando e la parte amministrativa della Asl, si sia riusciti a proseguire con il servizio: entrambi fiduciosi che si giungesse ad una soluzione in tempi brevi.

Dopo ben tre mesi di solleciti inviati alla direzione della Asl, però, il 30 gennaio scorso la ditta ha ricevuto una comunicazione al fine di garantire il servizio fino a domenica 16 febbraio 2020. Spiazzati i genitori che nulla hanno a che vedere con accordi interni, errori e responsabilità altrui.

Il servizio, inoltre, veniva garantito anche per i giovani utenti di Corato, Molfetta, Terlizzi e Ruvo, oltre che appunto, quelli di Bitonto.

TrNews

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BITONTO