Settimana Santa vissuta in maniera singolare, in questo periodo di grande emergenza sanitaria.
A causa del coronavirus, il popolo di Dio bloccato tra le mura domestiche , ma non senza il conforto della presenza celeste di un Signore che, mai abbandona, la sua creatura.

Nella Diocesi di Trani Barletta Bisceglie, l’ Arcivescovo Mons Leonardo D’ascenzo ha cosi’ voluto approntare un itinerario di preghiere ed invocazioni, toccando tutte le città che ne fanno parte.
Un territorio questo, di grande devozione popolare, che ha accolto con favore una tale iniziativa.
Ed ecco che, Sua Eccellenza ha portato alla Vergine Addolorata e a Gesù Eucaristico, come accaduto a Barletta in cui si è rinnovato il voto cittadino al Santissimo Sacramento, le suppliche del popolo di Dio.
L’immagine della Madonna dei dolori oltre che a Trani, Margherita, Corato e Bisceglie è stata invocata a Trinitapoli.
Preghiere e meditazioni a Lei, la Madre di Dio, e del genere umano per tributarLa nel periodo più importante per la fede cristiana, ma al contempo per invocarNe l’ausilio contro l’attuale pandemia da coronavirus.
A Trinitapoli, presso la Chiesa Madre, la meditazione del Pastore dinanzi alla statua piangente della Vergine addolorata, oltre che, a quell’immagine che già apportò beneficio di guarigione per il popolo nel 1876 periodo in cui impervesava una mortale epidemia di colera.
Insomma, un popolo quello della Diocesi di Trani Barletta Bisceglie che, anche se nelle proprie case, continua a pregare, sull’esempio della Tutta bella , seguendo il Cristo redentore

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.