BRACCIANTI

Decine di migliaia di braccianti agricoli vedranno finalmente riconosciuti i propri diritti previdenziali e assistenziali, che fino a oggi gli erano stati negati in numerose situazioni che hanno portato alla cancellazione di tutele e prestazioni.

La svolta è arrivata il 23 aprile scorso con la circolare 56 dell’Inps, emanata dall’Istituto di previdenza ed illustrata questa mattina in una conferenza organizzata dalla Uila.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.