diritti

“Non abbiamo gli stessi diritti degli altri, ci sono società e società”. Con questa polemica nel weekend, il presidente del Foggia Roberto Felleca aveva parlato dell’eventuale ripescaggio dei satanelli in Serie C, pur essendo al secondo posto nel girone H alle spalle del Bitonto capolista.

La settimana si è invece aperta con la risposta del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, che ha deciso di scrivere una lettera al suo collega di Foggia, Franco Landella. “Manifesto tutto il mio disappunto per quanto detto dal presidente Felleca – scrive il primo cittadino bitontino – è davvero irrispettoso parlare di delusione regionale se il Bitonto dovesse ottenere la promozione in Serie C e il Foggia dovesse affrontare un altro anno in Serie D”.

Per Abbaticchio, quella del patron rossonero è una mancanza di rispetto che rischia di sfociare in astio tra le due piazze calcistiche: “Basta poco per accendere una miccia tra i tifosi – dice il sindaco – queste dichiarazioni, se confermate in seconda battuta, potrebbero creare problemi di sicurezza in caso di futuro match o evento tra le due città. Felleca rispetti Bitonto”.

Il futuro delle due squadre verrà deciso non prima di mercoledì, quando il Consiglio Federale della FIGC si esprimerà sui verdetti del calcio italiano. La Serie C ha chiesto il blocco dei ripescaggi, garantendo però le promozioni delle prime classificate nei 9 gironi di Serie D. Il Bitonto potrebbe accedere tra i professionisti in virtù del risultato ottenuto sul campo, il Foggia rischia di rimanere ancora tra i Dilettanti nonostante la volontà di Felleca. Nel frattempo, gli animi si accendono.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.