Una pioggia di proiettili in corsa, per centinaia di metri, dal quartiere San Samuele di Cerignola, precisamente in via Gran Sasso, fino al Commissariato di Polizia. L’agguato armato è stato compiuto alle 7:45 di questa mattina ai danni del pluripregiudicato 47enne Maurizio Riccardi, cerignolano, e noto per reati di spaccio e contro il patrimonio.

Da una prima ricostruzione degli investigatori i killer stavano aspettando l’uomo sotto casa. Il 47enne non appena sceso dalla sua abitazione, si è recato sotto il porticato per prendere l’auto e si è accorto della presenza sospetta. Di lì è salito a bordo della vettura, una potente Audi A3, ed ha cominciato a fuggire dai proiettili che arrivavano da un’altra auto con a bordo tre persone armate di mitraglietta e pistola.

Il lungo inseguimento è terminato non appena Riccardi è giunto nei pressi del commissariato: è lì che l’uomo ha abbandonato l’auto ed ha scavalcato il cancello del presidio di Pubblica Sicurezza, per trovare riparo dai sicari e fortunatamente è rimasto illeso. I tre, infatti, non appena giunti nei pressi del Commissariato hanno smesso di sparare e si sono dati alla fuga. Sulla vicenda indagano gli agenti della Squadra Mobile di Foggia che hanno già ascoltato il 47enne, ma sul contenuto vi è stretto riserbo.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.